Nautica

L’evoluzione dellaPESCA

In principio furono le mele, che erano però rare e carissime, tanto che ad Adamo ed Eva, impossibilitati a pagare, costarono la cacciata dal Paradiso. Dopo aver rinunciato alle mele, visti anche i risultati, l’uomo si è poi dedicato a frutti e bacche, tuberi e radici, funghi e insetti, o uova rubacchiate da qualche nido. Per passare alla sua carriera di cacciatore - il passo successivo - occorrevano però armi adatte, come constatarono i nostri antenati quando provarono ad abbattere a randellate un mammuth, cosa che però riuscì dopo aver imparato a lavorare i metalli e a costruirsi armi più efficaci. A quel punto cacciare piccoli e grandi esemplari di selvaggina era diventato più facile e l’uomo poteva indubbiamente essere considerato un cacciatore. Ma un giorno si affacciò a quell’immenso ignoto liquido, poi chiamato mare: un limite invalicabile e anche un po’ inquietante, ma ricco di promesse. E doveva essere un mare di incredibile ricchezza, con i pesci che saltavano da tutte le parti e che non sapeva come prendere. Così cominciò prima a raccattare i molluschi che trovava nella fascia di risacca e, quando qualche pesce restava imprigionato nelle pozze di marea, una bella mazzata e il gioco era fatto. Ma come farne una fonte più costante di cibo? All’inizio il gioco fu risolto con le armi già inventate per la caccia: archi e frecce, lance e fiocine. Poi, finalmente, l’intelligenza che già da allora ci distingueva dal resto del mondo animale partorì un’invenzione straordinaria: una lenza e un amo. Sorprende pensare che, se fra una lancia primitiva e un moderno fucile da caccia grossa c’è un abisso tecnologico, fra ami e lenze di allora e quelli di oggi il principio è rimasto sostanzialmente lo stesso.

Ma si fa presto a dire una lenza

Stai leggendo un'anteprima, iscriviti per leggere tutto.

Altro da Nautica

Nautica2 min letti
Zar 130 Imagine
Di Maxi Rib oltre i 12 metri se ne sono già visti molti. Battelli eccellenti, certamente anche spettacolari, ma non sempre in grado di mantenere le caratteristiche tecniche proprie di un gommone. Ed è questo uno degli aspetti più significativi colti
Nautica4 min letti
Sant’Agata Di Militello Passi Avanti Ma Ancora Ritardi
Il porto di Sant’Agata di Militello, chiamato anche Porto dei Nebrodi, nato con finalità turistiche ma non solo, fronteggia le vicine isole Eolie, le sette incantevoli perle siciliane. Perfetto anello di congiunzione tra mare e monti, arricchisce anc
Nautica7 min letti
La legge “Salvamare”
Anche per questo mese la nostra attenzione è incentrata sull'ambiente marino. Il 25 giugno 2022, un po’ in sordina direi, dopo un iter di quattro anni è entrata in vigore la legge 17 maggio 2022, n. 60 recante "Disposizioni per il recupero dei rifiut

Libri e audiolibri correlati