Superyacht

Monaco Yacht Show Esplorazioni sostenibili

Al Monaco Yacht Show di quest’anno, la parola “sostenibilità” è risuonata per tutte le banchine e i tendoni, dove sono apparse numerose soluzioni in vari settori dell’industria nautica per rendere più sostenibili motori, arredi, consumi.

Proprio su questa base si è tenuta all’apertura del Salone, una Conferenza sulla Sostenibilità organizzata da SYBAss (Superyacht Builders Association), insieme alla Water Revolution Foundation e alla Superyacht Life Foundation.

“Il Monaco Yacht Show è nato originariamente all’insegna della sostenibilità – ha confermato Gaëlle Tallarida, amministratore delegato del Monaco Yacht Show – Ci impegniamo per un evento più sostenibile e abbiamo già delle soluzioni in atto. Inoltre, il Sustainability Hub evidenzia soluzioni e progetti sostenibili che aiutano a ridurre l’impronta ambientale dei superyacht con il supporto dell’industria nautica e con l’aiuto della Water Revolution Foundation”. “La nautica da diporto è l’unico settore marittimo che dispone di un’organizzazione senza scopo di lucro dedicata per affrontare il suo impatto ambientale, e c’è un enorme guadagno in termini di efficienza per condividere ciò su cui si è lavorato, e i risultati di ricerca e sviluppo, – ha affermato Robert van Tol della Water Revolution Foundation – “Dove le navi commerciali usano gli oceani solo per trasportare merci da A a B, lo yachting ha un aspetto in più: è il nostro giardino. Come organizzazione ci concentriamo sulla riduzione degli impatti negativi”. Giedo Loeff, responsabile ricerca e sviluppo presso Feadship, ha illustrato come la ricerca di Feadship negli ultimi 15 anni si sia concentrata sulla transizione verso carburanti rinnovabili: interpretato dal recente concept yacht “Pure”, Feadship delinea una roadmap per il 2030 che si punta su carburanti alternativi come metanolo e idrogeno.

Il Ceo di Baltic Yachts Anders Kurtén ha affrontato il lato costruttivo del settore, delineando come Baltic Yachts, già abbastanza sostenibile producendo barche a vela, abbia adottato misure per impiegare più materiali rinnovabili, riciclati o alternativi nella costruzione dei suoi yacht, utilizzando ad esempio il lino al posto della fibra di vetro o carbonio nella costruzione dello scafo. “Un superyacht è un prodotto che esiste per una

Stai leggendo un'anteprima, iscriviti per leggere tutto.

Altro da Superyacht

Superyacht2 min letti
Cheyenne Yachts Tetrosomus Explorer 45
Oltre i 200 metri di profondità vive un pesce dalla forma particolarmente originale, il Tetrosomus o pesce piramide, il cui corpo è ricoperto da un carapace osseo composto da piastre esagonali saldate. Prendendo spunto dalla conformazione di questo p
Superyacht6 min letti
Benetti FB 276 Metis
Metis è uno yacht che conferma l’eccellenza del Made in Italy dei cantieri Benetti. Lungo 63 metri, con un baglio di 10,60 metri, ha un pescaggio pari a 3,10 metri e una stazza lorda di 1.245 tonnellate. La realizzazione dello yacht è il risultato
Superyacht2 min letti
Mangusta Oceano 50 “Best Of Show” A Fort Lauderdale
A Mangusta Oceano 50 è stato assegnato il premio di “Best of Show”, prestigioso riconoscimento conferito al migliore yacht presente al Fort Lauderdale International Boat Show, il più importante salone nautico degli Stati Uniti, dove all’edizione 2022

Correlati