Scopri milioni di eBook, audiolibri e tanto altro ancora con una prova gratuita

Solo $11.99/mese al termine del periodo di prova. Cancella quando vuoi.

6 sei 66: Quattro vite oltre il Novecento
La sospensione del tempo
La partigiana: Una storia sulla Repubblica libera della Carnia
Serie di e-book30 titoli

Collana Sentieri: narrativa italiana

Valutazione: 0 su 5 stelle

()

Info su questa serie

La casa dei Warriors è a rischio, perché anche in questo tipico paesino italiano l'interesse, la burocrazia e il politichese la fanno da padroni. Tre ex detenuti di un manicomio criminale vivono in una fatiscente abitazione, destinata a essere abbattuta per lasciar posto a un centro commerciale. Accanto al terzetto, a ostacolare tale programma, si schierano il medico condotto del paese e il parroco della chiesa adiacente alla palazzina, fra i pochi ad avere a cuore il destino degli occupanti. In un affresco ricco di figure grottesche, romantiche e tragicamente comuni, si celebra, fra ironia e poesia, in un crescendo di sorprese ed emozioni incalzanti, un commovente inno all'Amore.
LinguaItaliano
Data di uscita6 mag 2024
6 sei 66: Quattro vite oltre il Novecento
La sospensione del tempo
La partigiana: Una storia sulla Repubblica libera della Carnia

Titoli di questa serie (37)

  • La partigiana: Una storia sulla Repubblica libera della Carnia

    1

    La partigiana: Una storia sulla Repubblica libera della Carnia
    La partigiana: Una storia sulla Repubblica libera della Carnia

    Questo libro non è da intendersi come "romanzo storico", scorrendo le pagine troverete la narrazione di una storia d’amore e di libertà che si sarebbe potuta svolgere ovunque e che io ho voluto ambientare in Friuli Venezia Giulia come tributo alla mia terra e più precisamente alla Carnia (regione montana situata nella parte nordoccidentale della provincia di Udine) dove, il 1° agosto del 1944, fu istituita la Repubblica libera della Carnia successivamente alle convocazioni di rappresentanti dai comuni del territorio. Ho sempre sentito queste storie quando ero giovane, spesso raccontate dagli stessi protagonisti, e per questo ho pensato subito che la mia, di storia, doveva svolgersi su queste montagne, anche per ricordare il sacrificio di coloro che non esitarono a mettere in gioco la propria vita per la libertà.

  • 6 sei 66: Quattro vite oltre il Novecento

    6 sei 66: Quattro vite oltre il Novecento
    6 sei 66: Quattro vite oltre il Novecento

    6 sei 66 è una data di nascita, il 6 giugno 1966, a partire dalla quale si sviluppano quattro storie diverse che provano a tracciare un ritratto, pur parziale, di una generazione. Quella dei cinquantenni di oggi, i quali hanno potuto assistere, e talvolta partecipare, ai profondi cambiamenti che, nello stesso periodo, hanno segnato l’Europa e il mondo. I quattro protagonisti nascono in quattro diversi luoghi: Dresda (Germania Est), Dinan (Francia), Odense (Danimarca) e Coimbra (Portogallo). Vivranno i turbolenti anni Settanta, i colorati Ottanta, gli inquieti Novanta. E passeranno la mano a una nuova generazione.

  • La sospensione del tempo

    55

    La sospensione del tempo
    La sospensione del tempo

    Le parole che dice non dicono niente, ma quando sorride e sorride sovente il silenzio splende, la morte si diverte. È una storia d’amore particolare che ha come riferimento cronologico il 1975 e gli ultimi giorni del 2015. Un intreccio di sogni, incontri all’ombra degli eventi di un anno, spartiacque di un decennio denso di avvenimenti tragici. Un amore che nasce e si chiude in due universi sovrapposti e contigui coinvolgendo personaggi apparentemente distanti tra di loro. Lo scrittore immagina di dialogare con un’entità astratta, Zadig, che segue la trama e, alla chiusa di ogni capitolo, ne contesta gli sviluppi criticando le vicende descritte e i personaggi rappresentati, e sollecitando a più riprese l’autore a desistere dall’impresa.

  • Il quadrato sacro: La chiave del Sator

    Il quadrato sacro: La chiave del Sator
    Il quadrato sacro: La chiave del Sator

    Un giovane ragazzo romano trova accidentalmente uno dei più antichi misteri che la storia conserva. Ne rimane talmente affascinato che decide fermamente di trovarvi una soluzione, nonostante gli ammonimenti del caro professore e la titubanza generale. Aiutato dalla sorte, riesce a coinvolgere i suoi amici in un viaggio che li porterà a trovare un’attestazione che conferma la sua rivoluzionaria scoperta. Le implicazioni che ne deriveranno saranno nuovo ossigeno per tutti gli appassionati di religione e misticismo.

  • Regioni parallele

    Regioni parallele
    Regioni parallele

    La palude, la melma, il fango. E le rocce, verticali e inespugnabili. E l’acqua, simbolo di vita; ma anche di morte. E, quindi, di vita. Nella regione dei numeri, steppa immateriale e d’indefinito spazio, esiste una traccia del nostro passare; poi ci sono le parole, che misurano un tempo approssimato, lontano però da sentieri di rassicurante precisione. E quando le parole si fondono con gli orizzonti dei numeri nascono le visioni e i sogni. E i personaggi che appartengono alla mente e al cuore. Così, in lande inesplorate e vergini, si rincorrono e si sovrappongono le storie senza tempo dell’Io, ma anche di barbari dallo sguardo profondo assetati di vendetta, di personaggi bui e stantii come Riziere, Cannone e Pipacchio. L’Io continua a correre a perdifiato in un mondo dagli orizzonti illimitati, alla ricerca di miniere senza fondo, di cibo condiviso, di calore umano elemosinato, di numeri e parole che possano permettere ancora una volta che tra Eros e Thanatos s’intrometta quello che chiamiamo il purgatorio della vita.

  • Come un quadro di Kandinsky

    Come un quadro di Kandinsky
    Come un quadro di Kandinsky

    In una città isolata e fuori dal tempo, collocata a metà tra la pesantezza del quotidiano e la leggerezza dell’onirico, Carla, una ragazza di appena vent’anni, ma convinta di averne vissuti molti di più, passa le sue giornate senza speranze né sogni, immersa nella disillusione e nell’apatia. Le sue tanto solide convinzioni di una realtà in verità così effimera saranno messe in discussione quando la sua quotidianità sarà spezzata dall’arrivo in città di uno straniero, portatore di positività, novità e arte.

  • L'Italia del dopoguerra nei ricordi di un giovane nettunese: Dal 1951 al 1964

    L'Italia del dopoguerra nei ricordi di un giovane nettunese: Dal 1951 al 1964
    L'Italia del dopoguerra nei ricordi di un giovane nettunese: Dal 1951 al 1964

    Questo racconto comprende gli anni del dopoguerra fino agli inizi del 1965; episodi di povertà e di sviluppo, racconti di noi ragazzi e ragazze che con tanta passione superammo quel periodo di storia grigia fatta di rinunce, di stracci, di una miseria che il nostro popolo non meritava.Il boom economico fu il nostro riscatto, esso ci fece inserire fra le prime nazioni al mondo.

  • Un giorno il mondo sarà vostro

    Un giorno il mondo sarà vostro
    Un giorno il mondo sarà vostro

    Un giorno il mondo sarà vostro è la narrazione cruda e dissacrante delle vicende, delle riflessioni e dei tormenti di un gruppo di giovani nati negli anni Novanta, vittime dell’impossibilità di costruire e possedere un mondo nuovo, il loro mondo. Progetti, speranze e delusioni si alternano su uno scenario dialogico in cui le parole ruvide e graffianti, gli sguardi lucidi e disincantati, i sogni ingenui e irrinunciabili provano a dar voce a una giovinezza in cui magari si ama male, ma ci si ama davvero.

  • Chi è la ragazza?

    64

    Chi è la ragazza?
    Chi è la ragazza?

    Donald Karman è uno scapolo di quarantaquattro anni che vive col vecchio padre. La sua vita tranquilla, cadenzata da abitudini sempre uguali, è destinata a essere travolta da uno strano sogno ricorrente: in questo sogno, Donald si trasforma in un uomo identico a Woody Allen e c’è sempre una ragazza con gli occhi di due colori diversi. Amore, mistero, paure e disarmanti verità sono gli ingredienti di un crescendo di misteri e apparenti coincidenze che finirà per valicare un confine sempre più sottile, quello che separa il sogno dalla realtà... Prefazione di Piero Chiambretti.

  • Brevi storie semiserie

    Brevi storie semiserie
    Brevi storie semiserie

    Nero su bianco sono incisi i ricordi di un passato che non si può dimenticare, con aneddoti divertenti e qualche volta un po’ dolorosi, ma non per questo meno belli. Con un linguaggio semplice e immediato, talvolta colorito di espressioni dialettali, vengono raccontate le esperienze personali salienti (o presunte tali) dell’autore, a partire dalla primissima gioventù, nel corso (e a seguito) delle quali vengono via via erose le certezze introiettate dalla morale convenzionale.

  • Il coraggio di raccontare

    Il coraggio di raccontare
    Il coraggio di raccontare

    Era un sabato di settembre ed era il compleanno di Giacomo. Lei preparò la colazione e appena suo padre si svegliò e arrivò in cucina gli buttò le braccia al collo e, abbracciandolo forte, gli fece gli auguri. Era la persona più importante della sua vita, il suo punto di riferimento, il suo bene più prezioso. Lo amava come solo una figlia sa fare. Quello era un giorno speciale anche per Anna, era entusiasta perché aveva ottenuto il permesso di stare fuori un po’ di più la sera per festeggiare il suo compleanno, che sarebbe stato il giorno dopo. Anche Giacomo era felice, avrebbe trascorso la serata con Dora e la piccola Giulia, cenando in un localino alla buona senza troppe pretese e poi, finalmente, tutti riuniti a casa, a dormire sotto lo stesso tetto dopo quei tre mesi di separazione. Non successe niente di tutto ciò, non andò come previsto, la vita spesso nonmantiene le promesse.

  • Antonio Rizzi: Dall'innocenza alla cruda realtà

    Antonio Rizzi: Dall'innocenza alla cruda realtà
    Antonio Rizzi: Dall'innocenza alla cruda realtà

    Antonio è un ragazzino di dieci anni spensierato e affamato di vita, ma si scontra presto con la violenza feroce di una Corleone il cui caldo non dà respiro. La mafia c‘è e detta legge in città e nella Sicilia intera, ma Antonio si ribella quando assiste impotente alle angherie del boss locale contro la sua famiglia. Ma come può contrastare un’organizzazione criminale un gruppo di ragazzini? Dieci anni dopo ritroveremo un Antonio diverso, quando a New York tenterà la scalata al crimine. Perché questo cambiamento in lui? È un desiderio di rivalsa sociale o c’è un piano di vendetta?

  • La ragazza con la forbice tra i capelli

    La ragazza con la forbice tra i capelli
    La ragazza con la forbice tra i capelli

    Questa storia parla di fermagli, di poesie brutte, di finali che non trovano i lori inizi, di frasi non dette e di fogli accartocciati. Questa è la storia di Nina. Ed è una storia banale. Perché Nina è una ragazza normale, che a volte ama l’amore, e più spesso odia il suo lavoro. Questa storia, però, parla anche di un musicista misterioso, di amici immaginari, di ortolani a cui chiedere consigli e di un gatto di nome Pessoa. Perché, in fondo, la normalità ha un confine labile e dipende da innumerevoli punti di vista.

  • Il blu oltre il mare

    Il blu oltre il mare
    Il blu oltre il mare

    Gaia insegna tedesco in un liceo. Andrea lavora per un’agenzia interinale. Squattrinati, ma con una grande voglia di conoscere il mondo, appena possono partono per luoghi lontani. Dopo un viaggio in Messico e un’aggressione, Gaia scopre di avere un serio problema a un occhio. Il suo incontro con la malattia non le risparmia nuove e amare sorprese, ma le regala anche momenti inaspettati di dolcezza e fiducia. Lo svolgersi degli eventi e un flusso di pensieri di rabbia e sgomento, frammisti a sogno e stupore, scorrono inesorabili nei suoi incantevoli occhi blu e trasportano il lettore verso un finale che lascia libera la sensibilità interpretativa e l’approccio personale alla speranza. Attraverso le vicende di una donna e della sua famiglia, le sue paure e le sue alterne situazioni interiori, Micaela Tirinzoni confeziona un romanzo breve pregno di grazia ed emotività, avvalendosi di una scrittura pertinente e limpida. Un percorso contro la malattia che da individuale può rivelarsi universale, tra le anse di quelle fragilità umane, soprattutto interiori, con cui ciascuno di noi è obbligato, almeno una volta, a fare i conti.

  • Conoscerete la verità

    Conoscerete la verità
    Conoscerete la verità

    Paolo ha un problema biologico, soffre di eiaculazione precoce. Il rapporto con le donne viene vissuto in modo disastroso e pieno di umiliazioni d’ogni genere. La sua chiusura con se stesso lo porta a cercare qualche possibile soluzione nelle sostanze che verranno usate come stampella al suo problema. In un versetto biblico sente la possibile chiave per la soluzione del suo deficit. Da lì in poi, speranza e fede lo porteranno ad accettare la sfida più dura della vita, quella con se stesso, e a trovare l’amore come unica cura perfetta.

  • Città: Luoghi, persone, dialoghi e immagini

    Città: Luoghi, persone, dialoghi e immagini
    Città: Luoghi, persone, dialoghi e immagini

    Abel, l’ingegnere di Bagdad, l’interprete anarchico nella DDR, l’homeless di San Francisco, il giovanotto tibetano, il sarto di Canton, l’uomo di Ipanema, il monsignore di Teheran, la zingara di piazza Navona: venticinque incontri sono usati come chiave per entrare in punta di piedi in altrettante città del mondo e, nel frammento di tempo vissuto insieme, cogliere emozioni e speranze. Le città sono chi le abita. Nel frattempo, al succedersi degli incontri, anno dopo anno, s’intravede in filigrana lo scorrere della storia del mondo.

  • Tutto sotto controllo: Una fuga quasi impossibile

    Tutto sotto controllo: Una fuga quasi impossibile
    Tutto sotto controllo: Una fuga quasi impossibile

    Gli orrori e le sensazioni di paura che si provano in fuga di notte, tra il fitto di un bosco sotto una pioggia incessante o nell’attraversamento di un fiume in piena, inseguito da soldati e cani da seguita, possono distruggere una persona. Bisogna provarlo sulla propria pelle, solo allora si è consapevoli che la paura fa fare cose che vanno oltre la concezione umana. E con tale spirito affiorano la consapevolezza, lo stupore e lo sbalordimento che percepisce George, il protagonista di questa avvincente avventura in cui, suo malgrado, è coinvolto.

  • Una luce nel silenzio: Storia di Anna

    Una luce nel silenzio: Storia di Anna
    Una luce nel silenzio: Storia di Anna

    Anna è affetta da sindrome di Down. Il racconto della sua vita avviene attraverso gli occhi della sorella più piccola. Non potendo scrivere o parlare, Anna trasmette emozioni, sentimenti e dipinge la sua vita nel silenzio. Un grande mistero racchiude questa piccola creatura. La sua vita si tradurrà in un grande rumore all’interno delle anime di chi la circonda.

  • Le avventure di Zull e Ainhoa: La magia bolle in pentola

    Le avventure di Zull e Ainhoa: La magia bolle in pentola
    Le avventure di Zull e Ainhoa: La magia bolle in pentola

    Fate spazio in cucina: da oggi la magia profuma di spezie! Ecco a voi Ainhoa, maga ribelle, che a pozioni e calderoni preferisce pentole e ricette. "Sono una cuoca, non sono una maga!" vi dirà allontanandosi dal suo ristorante pluristellato, per accompagnare Zull in qualche straordinaria avventura. Passeggiando per Venezia insieme a loro, scopriremo le proprietà del tofu, l'efficacia dell'uovo Gps e i misteri della natura. Inoltre, incontreremo il terribile Tragante. Ma non c'è nulla da temere, perché sarà così impegnato a farsi un selfie che nemmeno noterà il nostro arrivo. Il male è fritto! Basta un po' di fiducia... mescolata con aglio, alghe e un pizzico di peperoncino!

  • Papyrus

    Papyrus
    Papyrus

    Inverno 1551. L’Europa è disseminata di conflitti, lo strappo del protestantesimo sta lacerando la cristianità, l’impero di Carlo V è vasto quasi quanto il mondo conosciuto, c’è fermento per l’imminente riapertura del Concilio di Trento. In questo contesto, un giovane cavaliere di Sassonia fu insignito di un incarico per via del quale ebbe modo di inoltrarsi, suo malgrado, nelle trame sottese degli uomini di potere, di stringere amicizie, di combattere inaspettati nemici, di ritrovare l’amore. Al centro della vicenda, un manoscritto di epoche lontane che avrebbe potuto cambiare le sorti del mondo.